Via Andrea Bafile, 5 / 00195 Roma (RM)
+39 06.51.49.924 - 328.15.75.673

Divieto cumulo tra indennizzo da polizza privata infortuni e risarcimento ricevuto tramite la polizza rc-auto in caso di sinistro stradale

Quando si verifica un sinistro per il quale sussiste la responsabilità di un terzo, al danneggiato che si era assicurato con una polizza infortuni privata, competono due distinti diritti di credito che, pur avendo fonte e titolo diversi, tendono ad un medesimo fine: il risarcimento del danno provocato dal sinistro all’assicurato-danneggiato.

Tali diritti sono però concorrenti, in quanto ciascuno di essi  mira all’eliminazione del danno  causato nel patrimonio dell’assicurato-danneggiato per effetto della verificazione del sinistro, sicchè l’assicurato-danneggiato non può pretendere dal terzo responsabile e dall’assicuratore degli indennizzi che nel totale superino i danni che il suo patrimonio ha subito (Cass. Civ. Sez. Un. n. 12565/2018).

L’AUTORE: Monica Payne
Avvocato

Post Correlati

Commenta

WhatsApp chat