Via Andrea Bafile, 5 / 00195 Roma (RM)
+39.06.51.49.924

Il Sottotetto: bene condominiale o di pertinenza dell’appartamento sito dell’ultimo piano?

Il sottotetto: bene condominiale o di pertinenza dell’appartamento sito all’ultimo piano?
In tema di condominio, la natura del sottotetto di un edificio e’, in primo luogo, determinata dai titoli e, solo in difetto di questi ultimi, puo’ ritenersi comune, se esso risulti in concreto, per le sue caratteristiche strutturali e funzionali, oggettivamente destinato (anche solo potenzialmente) all’uso comune o all’esercizio di un servizio di interesse comune.
 Il sottotetto puo’ considerarsi, invece, pertinenza dell’appartamento sito all’ultimo piano solo quando assolva alla esclusiva funzione di isolare e proteggere l’appartamento medesimo dal caldo, dal freddo e dall’umidita’, tramite la creazione di una camera d’aria e non abbia dimensioni e caratteristiche strutturali tali da consentirne l’utilizzazione come vano autonomo.
E’ quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 11184/2017.
La vicenda oggetto della causa trae origine dai lavori con i quali la proprietaria di un appartamento all’ultimo piano facente parte di un Condominio occupo’ una parte del sottotetto del fabbricato, ponendolo in collegamento col proprio appartamento attraverso una scala interna realizzata praticando un’apertura nella soletta del predetto sottotetto.
In applicazione dei principi di diritto su richiamati, la Suprema Corte ha confermato quanto disposto dalla Corte di Appello territoriale che nell’evidenziare che dai titoli prodotti la proprietà del sottotetto non risultava attribuita nè al Condominio nè alla proprietaria dell’unità posta all’ultimo piano, ha ritenuto il sottotetto di proprieta’ condominiale per il fatto di essere destinato all’uso comune.
Tale uso comune i giudici di merito lo hanno dedotto dal fatto che il locale e’ costituito da un unico spazio comune compreso tra la scala A e quella B, con accesso dalla scala condominiale; e dal fatto che in esso sono collocate tubazioni condominiali, parti dell’impianto condominiale di riscaldamento centralizzato e dell’antenna centralizzata TV, nonche’ il vano tecnico dell’ascensore installato nella scala B.
L’AUTORE: MONICA PAYNE – AVVOCATO

Post Correlati

Commenta

WhatsApp chat