Roma Palazzo Gabrielli-Mignanelli tra moda e storia

Oggi sede della storica Maison Valentino, Palazzo Gabrielli-Mignanelli si trova al civico 22 di Piazza Mignanelli a Roma.

L’edificio ha origini antiche, edificato nel 1575 dal conte Girolamo Gabrielli di Gubbio, si trova nell’area degli Horti Lucullani (o Luculliani), i giardini voluti da Lucio Licinio Lucullo nel I secolo a.C.

Nel 1615, il palazzo andò in eredità ai Mignanelli, famiglia originaria di Siena, a seguito del matrimonio tra Maria Gabrielli e Giovanni Mignanelli, il cui stemma è ancora visibile nel cortile interno. Nel 1887 la proprietà passò a Propaganda Fide, che rinnovò la facciata ad opera dell’architetto Andrea Busiri Vici, aggiungendone un piano e ampliandone la superficie.

Nella sala interna del giardino si trovava un grande mosaico di epoca romana proveniente dal teatro di Gubbio e rappresentante un leone che attacca un leopardo. Un’opera storica di prestigio, acquistata poi dal conte di Leicester, Thomas Coke, per la propria residenza di Holkham Hall.

Un palazzo storico che ha ospitato nel tempo personaggi celebri delle istituzioni e della cultura, tra Massimo d’Azeglio, futuro presidente del consiglio.

Dal 1834 al 1865 invece, divenne sede della Banca Romana, mentre in epoca postunitaria fu sede della Direzione dell’Archivio di Stato di Roma.

Fu acquistato in seguito dalla maison Valentino, in cui ha sede anche la sua Accademia.

Un prestigio per Roma ospitare il celebre stilista, in uno dei suoi più storici palazzi. Un legame forte tra la città e il couturier, che nel 1960, scelse la capitale per aprire il suo primo atelier a via Condotti.

Da quel momento per Valentino si apre un lungo periodi di grandi successi, vestendo dive personalità di spicco internazionali come Jacqueline Kennedy Onassis, Elizabeth Taylor, Marella Agnelli e la principessa Margaret Windsor.

Una storia di arte, moda e passione lunga 50 anni, che proprio nel luglio dello scorso anno è tornata a brillare con una prestigiosa sfilata di Haute Couture in Piazza di Spagna.

La testimonianza che ancora una volta arte, moda e cultura dimostrano si essere il connubio perfetto per una storia di successo.

Livia Maione

Partecipa alla discussione

Compare listings

Confrontare