Via Andrea Bafile, 5 / 00195 Roma (RM)
+39.06.51.49.924

Veranda e tutela dell’aspetto architettonico di un fabbricato condominiale

E’ da considerarsi abusiva e quindi sanzionata con la demolizione la veranda costruita da un condomino sul terrazzo di copertura dell’unità immobiliare di sua proprietà, in quanto ritenuta lesiva dell’aspetto architettonico dell’edificio condominiale.

E’ noto infatti che il diritto di sopraelevazione del proprietario dell’ultimo piano dell’edificio è limitato dalle condizioni statiche dell’edificio, dall’aspetto architettonico dell’edificio stesso e dalla possibile notevole diminuzione di aria e di luce dei piani sottostanti.

Con riferimento alla tutela dell’aspetto architettonico di un fabbricato, la Corte di Cassazione con la recente ordinanza n. 22156 del 12.09.2018 ha precisato che affinchè rilevi il pregiudizio non occorre che l’edificio abbia un particolare pregio artistico, ma soltanto che questo sia dotato di una propria fisionomia, sicchè la sopraelevazione realizzata (nel caso di specie una veranda con superfici interamente vetrate e profili in alluminio anotizzato bianco) induca in chi guardi una chiara sensazione di disarmonia anche se la fisionomia dello stabile risulti già in parte lesa da altre preesistenti modifiche.

L’AUTORE: MONICA PAYNE – AVVOCATO

Post Correlati

Commenta

WhatsApp chat